23 dicembre 2020

Abbuffate delle feste ? Ecco come superare i problemi di digestione !

Come sopravvivere alle abbuffate delle feste? Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia di Covid, anche queste feste saranno un tour de force gastronomico che metterà a dura prova cinture e bottoni.

Impossibile calcolare le calorie che ci attendono sotto l’albero, dunque tanto vale prenderla con filosofia e limitare i danni. Le festività natalizie sono un’occasione per celebrare la buona tavola. Anche chi è a dieta può e deve fare uno strappo alla regola, purché si limiti a quei canonici 4-5 giorni di festa, senza prolungare il banchetto per 20 giorni.

Non è necessario rinunciare ai piatti che ci piacciono tanto, ma non bisogna neanche cedere alle grandi abbuffate: si può mangiare di tutto un poco, spizzicando e limitandosi a piccole porzioni.

Mai fare digiuno, né per prepararsi all’abbuffata, né per pagarne pegno. È un approccio dietetico negativo e pericoloso, che tra l’altro non ha alcun effetto detossificante.

Prima e dopo i banchetti è più utile fare il pieno di cereali integrali, verdura e frutta fresca, in modo da contrastare la formazione di radicali liberi indotta dagli alimenti molto calorici.

Mai sedersi a tavola a stomaco vuoto: prima del banchetto è meglio prepararsi smangiucchiando frutta e verdura come spezzafame. L’ideale è cominciare con un bel pinzimonio a base di sedano, carote e finocchi crudi, ma vanno bene anche frutti come mandarini e banane.

Anche quando saltano i tappi, mai dimenticarsi di bere acqua in abbondanza, sia liscia che gasata. Aiuta ad aumentare il senso di sazietà e riduce la voglia di alcolici e bevande zuccherate.

L’olio extravergine di oliva deve essere il principale condimento da portare in tavola. Sì anche all’aceto balsamico e alle spremute di limone e arancio per condire le insalate e la macedonia.

Difficile resistere alla grande varietà di dolci e dolciumi che quasi magicamente spuntano fuori durante le festività. Ad ogni modo, per evitare problemi di digestione, è necessario mettere un freno al loro consumo. La miglior cosa, comunque, sarebbe quella di mangiare il dolce alla fine del pranzo o della cena piuttosto che lontano dai pasti, perché così facendo gli zuccheri vengono assimilati più facilmente

L’errore più grande che commettiamo tutti durante le feste è quello di mangiare e stare seduti per ore e ore, tra chiacchiere, tombolate e partite a carte. Basta anche solo mezz’oretta al giorno di camminata (meglio se a passo veloce) per smaltire tossine e calorie in eccesso.


Ultimi articoli

26 febbraio 2021

Integratori per una pelle perfetta

Gli integratori aiutano a curare la pelle dall’interno, garantendole un aspetto sano.

Sono utili per migliorare l'elasticità, come ++antiossidanti++ e anti-radicali liberi e per **aumentare la...

19 gennaio 2021

Dalla natura la soluzione per l’equilibrio del peso corporeo

L’alimentazione è un aspetto della vita umana non sempre gestita solamente sulla base di necessità fisiologiche. Molti fattori inclusi quelli psicologici e gli stimoli stressogeni, possono...

24 dicembre 2020

Mal di gola. Come affrontarlo!

Il **mal di gola **deriva da un’infezione di natura virale o batterica a carico, nella maggior parte dei casi, delle mucose della faringe, della laringe, delle tonsille o delle corde vocali. Una patologia...