19 gennaio 2021

Dalla natura la soluzione per l’equilibrio del peso corporeo

L’alimentazione è un aspetto della vita umana non sempre gestita solamente sulla base di necessità fisiologiche. Molti fattori inclusi quelli psicologici e gli stimoli stressogeni, possono significativamente contribuire nell’alterare l’appetito, generando in molti quel fenomeno volgarmente noto come “fame nervosa”.

La fame nervosa viene affrontata in diversi ambienti con tecniche molto variegate e diverse tra loro, ricorrendo a tutta una serie di approcci che possono andare da quello farmacologico a quello psicoterapico.

Ma che dire dell’approccio nutraceutico? Può rivelarsi concretamente utile?

Utilizzando le giuste risorse nutraceutiche, a dosaggi sufficienti si, costituendo un importante strumento nel favorire una più funzionale gestione della fame nervosa. Quali sono alcune delle principali risorse nutraceutiche impiegabili con successo?

Zafferano

Ampiamente utilizzato a livello internazionale con finalità culinarie e nutraceutiche, prevalentemente per la grande presenza di sostanze biologicamente attive.

Viene utilizzato l’estratto realizzato dagli stimmi di questa pianta appartenente alla famiglia delle iridaceae, ricco in numerose sostanze nutrienti tra cui carboidrati, zuccheri riducenti, gomme, pectine e destrine, e nutraceutiche tra cui crocina (responsabile del colore), crocetina, pirocrocina (responsabile del sapore amaro) e saffranale (responsabile dell’odore e dell’aroma).

Gli effetti su cui porre particolare enfasi sono: il trattamento dei disturbi correlati all’ansia e alla depressione tra cui anche quelli in grado di intervenire sulle modificazioni dell’appetito.

Tra le diverse sostanze sono state particolarmente studiate la crocina e il saffranale, mettendo in evidenza:

  • Riduzione delle dinamiche infiammatorie
  • Riduzione dello stress ossidativo
  • Riduzione dell’attivazione dell’asse Ipotalamo-Ipofisi-Surrene con riduzione nei livelli degli ormoni correlati allo stress
  • Aumento dei livelli di fattore neurotrofico cerebrale (BDNF) con effetti positivi su apprendimento, memoria e pensiero.

La somma di questi effetti ha permesso di riscontrare come una sorta di “effetto collaterale” delle applicazioni per il trattamento dell’ansia e della depressione una riduzione nell’appetito decisamente superiore rispetto a trattamenti placebo e a trattamenti antidepressivi di carattere farmacologico, facendo dell’estratto di zafferano uno strumento molto interessante per il controllo dell’appetito, soprattutto su base ansiosa.

Tirosina e Fenilalanina

La Tirosina è un aminoacido non essenziale che rappresenta un “materiale” fondamentale per la produzione di diverse sostanze utilizzate come neurotrasmettitori.

Generalmente la sua assunzione può essere correlata a effetti positivi sull’umore, particolarmente evidenti in soggetti sottoposti a significativi livelli di stress, riducendo l’impatto di manifestazioni quali affaticamento, insonnia e stress di diversa natura.

Un utilizzo razionale e bilanciato di queste sostanze, potrà rivelarsi un supporto funzionale nella gestione della fame nervosa, con particolare riferimento a tutte quelle situazioni dove, stress o elementi emotivi possano contribuire alla sua genesi.

Integratore Alimentare SAFRADEX 60 CAPSULE

Fonte: Comitato Scientifico Aqua Viva


Ultimi articoli

26 febbraio 2021

Integratori per una pelle perfetta

Gli integratori aiutano a curare la pelle dall’interno, garantendole un aspetto sano.

Sono utili per migliorare l'elasticità, come ++antiossidanti++ e anti-radicali liberi e per **aumentare la...

19 gennaio 2021

Dalla natura la soluzione per l’equilibrio del peso corporeo

L’alimentazione è un aspetto della vita umana non sempre gestita solamente sulla base di necessità fisiologiche. Molti fattori inclusi quelli psicologici e gli stimoli stressogeni, possono...

24 dicembre 2020

Mal di gola. Come affrontarlo!

Il **mal di gola **deriva da un’infezione di natura virale o batterica a carico, nella maggior parte dei casi, delle mucose della faringe, della laringe, delle tonsille o delle corde vocali. Una patologia...